Scambio di buone prassi con la Romania
settembre 2015

Eurolavoro-Afol Ovest Milano è stata presa come esempio italiano di buone prassi per l'inserimento lavorativo delle persone con disabilità all'interno del progetto romeno SOPIM.
Si tratta di un progetto che coinvolge Italia e Romania ed è finanziato dal FSE romeno; coordinato dall'Università dei Sapori di Perugia in partenariato con la Provincia di Perugia e sviluppato con 3 Centri Pubblici per l'Impiego provinciali della Romania. Il progetto ha la finalità di analizzare le migliori pratiche internazionali per l'integrazione lavorativa delle categorie svantaggiate.
Due i servizi presentati da Eurolavoro-Afol Ovest Milano alla delegazione romena: il primo, Match, è un percorso individuale che valuta il potenziale della persona con disabilità che si iscrive al Centro per l'Impiego, questo permette di creare le condizioni per un collocamento mirato in cui la persona diventa risorsa per l'azienda che l'assume. Il secondo, il SIL di Magenta, è un esempio di servizio locale e di rete territoriale che si occupa dell'inserimento lavorativo di tutte le persone svantaggiate e non solo di coloro che hanno disabilità.